BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

YOUTUBE-IRAN/ E’ su Youtube il video della morte di Neda, la ragazza uccisa a Tehran. E’ già un simbolo

Pubblicazione:

E' già su Youtube il video di Neda, la ragazza diventata un simbolo per l'opposizione iraniana la ragazza sanguinante ripresa da un video, già presente su Youtube, a Teheran negli scontri con i sostenitori del governo. Secondo vari siti internet e i social network Youtube e Twitter, la ragazza di chiamava Neda. Secondo un post trasmesso da Twitter apparso sul sito di opposizione loftan.org, la strada di Teheran dove la ragazza sarebbe stata uccisa, via Amirabad, sarebbe stata ribattezzata dai contestatori "via Neda". Il video che la mostra ferita alla testa e priva di sensi visibile su Youtube digitando le parole "Neda iranian girl".

 

Intanto il ministro degli Esteri iraniano, Manuchehr Mottaki, ha convocato oggi gli ambasciatori stranieri in Iran per assicurare loro che la situazione saldamente nelle mani del governo. "Nei 30 anni della Repubblica islamica - ha sottolineato Mottaki - abbiamo sperimentato alti e bassi e sappiamo come affrontare queste situazioni. Vedrete che anche alcune leggere conseguenze rimaste dalle elezioni saranno presto risolte".

 

Durante il suo discorso, il capo della diplomazia iraniana ha mosso una lunga serie di accuse a Londra, affermando tra l'altro che le truppe britanniche hanno addestrato gruppi terroristi attivi nel sud della Repubblica islamica, che la Gran Bretagna ha influenzato le altre potenze per cercare di fare loro assumere una posizione contraria al programma nucleare di Teheran e sta cercando di spingere l'amministrazione Usa di Barack Obama ad avviare una politica ostile contro l'Iran. 

 

E la calma è tornata nelle strade di Teheran dopo i violenti scontri di ieri tra polizia e sostenitori del candidato sconfitto alle presidenziali del 12 giugno, Mir Hossein Mussavi. Secondo quanto riporta la Press Tv, fonti della polizia hanno confermato che nelle principali strade della capitale, compresI viale Azadi e Piazza Enghelab, dove nei giorni scorsi pi ùo meno spontanei raduni della opposizione si erano spesso trasformati in violenti incidenti, stata "restaurata la sicurezza".



© Riproduzione Riservata.