BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

TERRORISMO/ Attentato a Giakarta, manca la rivendicazione ma si pensa alla Jemaah Islamiyah

L'identificazione delle vittime non è ancora completata, ma la Farnesina dichiara che fra le vittime non risultano esserci italiani, anche se la polizia indonesiana invece non lo esclude

Il terrorismo è tornato a colpire in Indonesia. Due bombe sono esplose stamani nei ristoranti degli alberghi di lusso Marriott e Ritz-Carlton di Giakarta, causando la morte di almeno 9 persone e il ferimento di più di 40 in un duplice attentato che, in mancanza finora di una rivendicazione, attira i sospetti sulla rete terroristica islamica della Jemaah Islamiyah.

L'identificazione delle vittime non è ancora completata, ma la Farnesina dichiara che fra le vittime non risultano esserci italiani, anche se la polizia indonesiana invece non lo esclude e inserisce l'Italia nella lista di Paesi di provenienza delle vittime. La polizia crede che almeno uno degli ordigni - quello esploso nel ristorante del Marriott, uccidendo sei persone - sia stato azionato da un attentatore suicida, sospettato dalla polizia di aver pernottato nell'albergo insieme a dei complici. Secondo il generale maggiore Wahyono, «i numerosi responsabili» dell'attacco avrebbero alloggiato al 18/mo piano, dove in tarda mattinata gli artificieri hanno disinnescato alcuni ordigni inesplosi. L'ipotesi del kamikaze è confermata da un funzionario della sicurezza, che ha rivelato al quotidiano Jakarta Post di aver ritrovato un corpo staccato dalla testa - una tipica caratteristica degli attentati kamikaze. Lo stesso funzionario ha aggiunto che il metal detector del Marriott era fuori uso. Diversi testimoni delle due esplosioni al Marriott e all'adiacente Ritz-Carlton, avvenute a due minuti di distanza alle 07.45 di questa mattina (le 02.45 in Italia), hanno riferito di mura scosse dal potente boato, che ha scagliato una pioggia di vetri nelle strade circostanti.

Il presidente indonesiano Susilo Bambang Yudhoyono, solo la settimana scorsa rieletto trionfalmente per un secondo mandato, ha intanto definito gli attentati «un attacco crudele e disumano», promettendo di portare davanti alla giustizia i responsabili. Negli ultimi anni il governo Yudhoyono è stato elogiato per aver indebolito la rete organizzativa della Jemaah Islamiya, il movimento terroristico islamico autore di diversi attentati in Indonesia tra il 2002 e il 2004, principale sospettato delle esplosioni di oggi. Gli attentati hanno spinto la squadra di calcio inglese del Manchester United, che avrebbe dovuto alloggiare al Marriott in vista di un incontro amichevole a Jakarta, ad annullare la tappa indonesiana del suo tour asiatico.

© Riproduzione Riservata.