BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

CINA/ Migliaia di operai uccidono a bastonate un manager

Chen Guojun è stato assalito da migliaia di dipendenti, inseguito per lo stabilimento e poi lapidato e ucciso a bastonate

Se in Europa gli operai minacciano di far esplodere la propria fabbrica oppure sequestrano i loro manager, in Cina è avvenuto di peggio: migliaia di operai hanno assalito e ucciso Chen Guojon, nuovo manager appena arrivato in azienda.

Il fatto è avvenuto nella provincia di Jilin, dove 30mila operai del gruppo siderurgico Tonghua Iron and Steel si sono scontrati con la polizia durante le proteste per una serie di licenziamenti dovuti all’acquisto della fabbrica da parte di un’altra azienda del settore.

Il neodirettore della Tonghua, Chen Guojun, 40enne, appena arrivato in fabbrica domenica è stato assalito da migliaia di dipendenti, inseguito per lo stabilimento e poi lapidato e ucciso a bastonate. I lavoratori hanno inoltre impedito l’intervento della polizia e di un'ambulanza che voleva soccorrere Chen.

© Riproduzione Riservata.