BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

NUOVA INFLUENZA/ In Egitto e Giordania strage di maiali

I suini erano allevati da comunità cristiane che sono state danneggiate economicamente, per  i giordani la causa non è l'influenza A

L'Egitto qualche giorno fa aveva deciso di fare fronte alla nuova influenza sopprimendo tutti i maiali che si trovavano sul suo territorio. Ora anche la Giordania, un altro paese musulmano, ha cominciato a uccidere i suini. La notizia è riportata da al Arabiya riporta però che le autorità locali smentiscono che la soppressione di massa sia da legare alla febbre suina. "la macellazione degli animali non ha nulla a che vedere con la febbre suina - ha fatto infatti sapere il portavoce del ministro dell'Ambiente - ed è stata decisa solo dopo le ripetute denunce degli abitanti dei due villaggi che protestavano per la presenza degli allevamenti nel bel mezzo del centro abitato". Il problema sarebbe quindi l'odore... una spiegazione poco convincente. I maiali, qui come in Egitto, erano allevati da comunità cristiane che sono state notevolmente danneggiate dalla "strage".

© Riproduzione Riservata.