BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

AVATAR/ Vietato in Cina Avatar, uscito al cinema nel paese asiatico da soli 8 giorni: "colpa" di Confucio

Avatar era uscito in Cina lo scorso 4 gennaio. Sebbene in Cina a livello popolare Avatar abbia riscosso enormi successi, altrettanto non può dirsi sotto il versante politico

avatarR375.jpg (Foto)

Avatar vietato in Cina. La Cina chiude i cancelli ad Avatar. Notizia che suona ben strana da un punto di vista economico. Avatar infatti aveva riscosso fino ad ora in Cina la bellezza di 40 milioni di dollari. A riferire la notizia del divieto in Cina di Avatar ci ha pensato il semindipendente quotidiano di Hong Kong “Apple Daily”. Avatar era uscito in Cina lo scorso 4 gennaio. Sebbene in Cina a livello popolare Avatar abbia riscosso enormi successi, altrettanto non può dirsi sotto il versante politico. I maggiorenti della politica cinese hanno visto in Avatar una minaccia a livello ideologico. Nella lotta degli abitanti di Pandora per proteggere la propria terra (parliamo ovviamente della trama di Avatar) la Cina ha rivisto quella dei numerosi cinesi che negli ultimi tempi si sono opposti all’autorità statale per impedire la demolizione delle proprie case in vista di progetti edilizi. Morale della favola: la vita di Avatar in Cina è durata soli otto giorni.