BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LA STORIA/ Una veranda dove le mamme africane imparano a cucinare vale più di tanti "vertici"

Pubblicazione:lunedì 11 ottobre 2010

clinica_nigeria_stKizito_africaR400_10ott10.jpg (Foto)

Dal 1991 la Fondazione AVSI ha dato vita alla St. Kizito Primary Health Care Clinic, un Centro di Cure Primarie con due sedi: una a Ilasan un quartiere situato lungo la penisola di Lekki, a circa 15 km alla periferia di Lagos, e una a Idi Araba un quartiere molto popoloso nel cuore di Lagos.

Avviato più di dieci anni fa per affrontare il problema della malnutrizione, la St. Kizito oggi è diventata un punto di riferimento importante per le persone. Ogni giorno oltre 300 pazienti ricevono cure mediche, vaccinazioni, farmaci; c’è poi un servizio di pronto soccorso e di laboratorio e un servizio di prevenzione e cura dell’Hiv-Aids.

“Alle mamme offriamo anche servizi di monitoraggio medico pre e post-parto, con particolari programmi volti alla prevenzione della trasmissione materno fetale del virus Hiv – Spiega da Lagos Alda Gemmani di AVSI - Inoltre, quest’anno abbiamo integrato i controlli in gravidanza con un servizio di ecografia interno: un salto di qualità molto apprezzato.”

Per prevenire la malnutrizione durante lo svezzamento, la clinica ha sviluppato il Centro Nutrizionale, grazie al quale si è arrivati oggi ad aiutare quasi 2.500 mamme, insegnando loro come prendersi cura dei bambini seguendo l'evoluzione dei bisogni e ed eseguendo puntuali screening della crescita.

Per combattere la malnutrizione si stimolano le mamme ad allattare al seno i figli in modo che la donna riacquisti la consapevolezza della maternità. Nella veranda, poi, si è cercato di riproporre un modo di cucinare e mangiare simile a quello normalmente utilizzato a casa, rispettando le tradizioni e mostrando che è possibile raggiungere un livello di nutrizione, igiene e bellezza anche con i semplici e comuni alimenti della realtà locale.

 

Continua


  PAG. SUCC. >