BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IL PADRE DI OBAMA/ Un libro, “The Obamas” propone la tesi che il padre del presidente degli Stati Uniti sia stato ucciso

obamasr_R400.jpg (Foto)



Firstbrook ha intervistato diversi membri della famiglia Obama ancora residenti in Kenya. Tra questi, il cugino del presidente, Charles Oluoch, che ha espresso così la sua opinione: “A quel tempo vivevo a Nairobi. Il figlio maggiore (Obama Sr. si era risposato in Kenya per la terza volta) Malik mi avvertì che il padre era scomparso. Ci recammo alla stazione di polizia e vedemmo la macchina di Obama. Andammo all’obitorio e vedemmo il cadavere. Non sembrava aver riportato alcuna contusione o danno particolare sebbene ci avessero detto che fosse morto perché la sua macchina si era schiantata contro un albero”.

Firstbrook è stato in grado di parlare anche con la nonna di Obama Jr., Sarah Obama. La quale ha ribadito la tesi dei sospetti sulla morte: “Lo abbiamo trovato seduto davanti al volante. La macchina non si era ribaltata. Quindi abbiamo solo potuto credere a quello che ci hanno detto, e cioè che aveva colpito l’albero ed era morto. Ma non credevamo che fosse morto davvero per questo. Il suo corpo era intatto, non sembrava ferito. Non c’era molto sangue, in giro. La stessa macchina non era gravemente danneggiata. Eppure era morto. Perché avremmo dovuto credere alla tesi dell’incidente? Persino il poliziotto che fece i rilievi ci disse che non poteva parlare, che il governo gli leggeva le labbra. Pensiamo che siano successe cose poco chiare: nel modo in cui è morto e nel modo in cui la storia è stata liquidata con la scusa dell’incidente. Ma abbiamo potuto farci poco, proprio a causa della reticenza del governo”.