BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MEETING AL CAIRO/ L'avventura comune di trenta ragazzi, cristiani e musulmani

Pubblicazione:

islam_cairo_vedutaR400.jpg

È in questo contesto rovente che trenta ragazzi e ragazze, musulmani e cristiani (cattolici e ortodossi) si riuniscono per lavorare insieme, per cancellare tutto questo male e creare uno spazio di amore e amicizia. Lavorano insieme preparandosi a ospitare il Meeting di Rimini e i valori che esso rappresenta.

Il Meeting cresce e si amplia ogni giorno, attirando molta attenzione e curiosità, oltre al sostegno di al-Azhar, Anba Musa (Segretario del Papa copto), Anba Boutros Fahim (Vice Patriarca cattolico), l’Università del Cairo, il Ministro della Cultura, cinquanta personalità pubbliche egiziane e gli ambasciatori di un certo numero di Paesi arabi.

Il Meeting del Cairo è iniziato davvero con il sorriso d’amore sui volti di questi giovani, i quali credono nella propria capacità di aprirsi agli altri, perché credono nella propria diversità e la amano. Ricordo di aver detto, nella presentazione dell’edizione araba de Il senso religioso di Don Giussani, al Meeting di Rimini 2006, che l’amicizia sincera tra due persone è sufficiente per cambiare il mondo. Stavo forse sognando?



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
25/03/2011 - replica al commento di Gianluigi Lonardi (Ror Di)

ti invito a leggere il corano per capire meglio cosa dice prima di commentare.non limitiamoci al sentito dire o le cose che ci fa vedere la media, i musulmani fondamentalisti come ci sono i fondamentalisti cristiani.quelli che non capiscono niente della vera religione e la traduccono con le loro tradizioni brutte e chiuse. ti assicuro che il corano più del vangelo,garantisce i diritti della donna,ci invita a rispettarla,come a rispettare i fratelli cristiani che seguono Gesù,cioe il profeta Isà o il Messia.arrivati al 2011 mi fa strano ancora questa ignoranza della gente che non cerca per capire...

 
26/10/2010 - libertà di coscienza (luciano badesso)

La libertà di coscienza,intesa come diritto di convertirsi liberamente ad un'altra religione o di proclamarsi atei,sarà oggetto delle discussioni? Il tutto senza nascondersi, ovviamente.

 
21/10/2010 - meeting (Paolo Cantoni)

che commenti, per me prima dei distinguo c'è lo stupore. che un avvenimento come il meeting sia in Egitto e che dei ragazzi aiutino a costruirlo!!! Paolo

 
21/10/2010 - La Madonna tenga una mano sulla testa ad entrambi (claudia mazzola)

La convivenza è possibile? Io spero di sì, ed intanto mi sveglio alla luce dicendo"...ch'io Ti veda, ed è questo il mattino..."

 
21/10/2010 - considerazioni su mmeting al Cairo (Gianluigi Lonardi)

Ottimo, grandioso, tutto bello e tutto vogliamoci bene ma io ho qualche dubbio. A parte l'intolleranaza verso i non musulmani che traspare da alcuni versetti del libro base dell'islam e la assoluta tolleranza verso tutti che manifesta tutto il Vangelo, come la mettiamo con l'inferiorità delle donne proclamata nel Corano e il conseguente diritto dell'uomo di pichhiarle nel semplice timore che disobbediscano? Come dovrà comportarsi, una volta sposati, quella ragazza legata sentimentalmente al giovane musulmano qual'ora lui rilevasse la necessità di batterla secondo i dettami della sua religione? Dovrà lasciarlo fare? Oppure lui riconoscerà l'immoralità di tale comportamento violento rinnegando così la santità del corano e di Allah?