BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

LAUREN BOOTH/ La cognata di Tony Blair si converte all’Islam

La cognata di Tony Blair si converte all'Islam

laurenbooth_R400.jpg(Foto)

E’ la sorellastra di Cherie Blair, moglie dell’ex primo ministro inglese. Lauren Booth 43 anni, fa la giornalista e si è improvvisamente convertita alla fede islamica. E’ successo durante un viaggio in Iran. Si trovava a visitare il santuario di Fatima al-Masumeh nella città iraniana di Qom: "Era un martedì sera, mi sono seduta e ho avvertito questa carica di spiritualità, beatitudine e gioia", ha raccontato al Mail On Sunday.

Tornata a casa in Inghilterra, è diventata immediatamente musulmana. Indossa l’hijab, il velo che copre solo il capo, prega cinque volte al giorno e visita le moschee locali quando può. "Adesso non mangio carne di maiale e leggo il corano tutti i giorni. Sono a pagina 60. E inoltre non bevo un drink da 45 giorni, il periodo più lungo in 25 anni".

Lauren Booth non è l’unico membro della famiglia Blair dedito a conversioni clamorose, anche se quella di Tony Blair ha avuto bisogno di un percorso più lungo e approfondito di una vacanza in Iran. Tony Blair è diventato cattolico nel 2007, anche se già lo era diventato ma il suo ruolo di primo ministro inglese gli impediva di dichiararlo pubblicamente. Cherie Blair è invece cattolica da sempre.

© Riproduzione Riservata.