BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

TSUNAMI INDONESIA YOUTUBE/ Oltre cento i morti. Colpito il paradiso dei surfisti. L’intervista a Lorenzo Cerrata di surfers.it

tsunami_R400.jpg (Foto)

Lorenzo Cerrata, responsabile del sito tutto dedicato al surf surfers.it ci ha spiegato perché: “E’ il luogo ideale per gli amanti del surf” ci ha detto. “Questo arcipelago non è facile da raggiungere, è fuori dalle normali rotte turistiche, è quindi poco affollato. Poi le condizioni del mare sono perfette per il surf. I fondali sono perfetti, fa caldo tutto l’anno e l’arcipelago stesso protegge dai venti forti e dalle mareggiate grosse facendo entrare solo le onde giuste per il surf, che vanno da un metro fino a sei metri di altezza”.

Condizioni che però non hanno impedito all’onda dello tsunami di abbattersi sulle isole: “No, certo, Purtroppo si tratta di eventi imprevedibili, anche se chi si reca qui sa di andare comunque in una zona a rischio, perché si tratta di isole vulcaniche con eruzioni che capitano spesso. Per la gente di là le eruzioni sono addirittura una cosa normale. Non sono cose che capitano tutti i giorni per cui si rischia. Durante lo tsunami del 2004, quello devastante, poi, le isole furono colpite ma non ci furono danni particolarmente grossi”.