BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

J'ACCUSE/ Sbai: c'è un pericolo islamico dall'Uk che minaccia anche l'Italia

L’Europa si dimostra incosciente di fronte all’elezione a sindaco esecutivo nella East London di Rahman, legato all’Islamic Forum. Il commento di SOUAD SBAI

LutferRahmanR400.jpg(Foto)

L’elezione di Lutfur Rahman alla carica di nuovo sindaco esecutivo del borgo di Tower Hamlets nella East London sta sollevando in Inghilterra grande clamore.

La stampa britannica, e mi riferisco particolarmente alla testata Telegraph, ha condotto per mesi un’inchiesta sui legami di Rahman con l’Islamic Forum of Europe, FIE, che ha finanziato la sua attività politica e ha facilitato a suon di sterline la sua ascesa. Per chi non lo sapesse il Forum crede nella jihad, porta avanti un pensiero estremista lontano perfino da quello di alcuni Paesi arabo-musulmani, e ha tra i suoi obiettivi la sovversione delle strutture democratiche inglesi ed europee al fine di islamizzare tutto il vecchio continente, secondo quanto dichiarato dai suoi stessi rappresentanti.

C’è di che essere ben preoccupati: perché quello che abbiamo appreso è ciò che abbiamo denunciato e andiamo denunciando in anni di battaglie contro il dilagare di un certo pensiero di matrice radicale contro cui l’Europa dimostra una fiacchezza pericolosa. Una fiacchezza che rischia di farla accartocciare e implodere. Il caso inglese rappresenta dunque una proiezione esemplare di ciò che potrebbe diventare il vecchio continente tra qualche anno e di quale rischio essa stia, consapevolmente o inconsapevolmente, correndo.

A disposizione di Rahman, ci sarebbe un fondo di un miliardo di sterline – denaro dei contribuenti, dunque - in un quartiere che si può definire in mano alla propaganda estremista e ai diktat di personaggi collusi con ambienti legati a un certo radicalismo. Il FIE infatti avrebbe organizzato incontri con attivisti talebani cui avrebbero partecipato personaggi già sotto controllo da parte del governo statunitense perché implicati nell’attacco al World Trade Center del 1993 e in quello dell’11 settembre 2001.

Non solo! Secondo il Telegraph “dopo essersi assicurato la leadership con l’aiuto del FIE, Rahman ha indirizzato milioni di pounds alle organizzazioni che ricadono sotto la sua egida e un uomo che ha legami molto stretti con il FIE è stato nominato assistente capo esecutivo del Consiglio di Tower Hamlets, nonostante non possedesse le qualifiche atte a ricoprire quel ruolo. Inoltre, è stato fatto in modo che le biblioteche del borgo acquisissero una certa letteratura di stampo estremista”. Ci viene inoltre raccontato che in occasione della festa organizzata per celebrare la sua elezione fossero presenti diversi personaggi appartenenti a branche dell’estremismo.