BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAKISTAN/ Non vuole convertirsi all’islam: condannata a morte per blasfemia

In Pakistan, una donna è stata condannata a morte per il reato di blasfemia.

iraq-cristiani-r400.jpg (Foto)


CONDANNATA A MORTE PER BLASFEMIA - In Pakistan, una donna è stata condannata a morte per il reato di blasfemia.

 


Una donna, in Pakistan, ha subito una condanna a morte per blasfemia, emessa dal tribunale di Punjab domenica sera. La donna, Asia Bib, di 37, aveva avuto una discussione accesa, nel giugno scorso, ad Ittanwali, con alcune colleghe che volevano spingerla a passare dal cristianesimo all’Islam. Dopo che Bibi ha esposto le proprie ragioni, mettendo a paragone le due religioni, è stata picchiata e chiusa in una stanza.

 

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO