BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL FATTO/ India, dove i cristiani riescono a convivere con indù e musulmani

Pubblicazione:

chiesa-india-r400.jpg

Sì, in India esistono circa 100mila suore, e insieme ai sacerdoti sono spesso mandate in Europa e Nord America. E’ un paradosso, ma in un certo senso ormai è l’India ad aiutare l’Europa e gli Stati Uniti, e non viceversa.

 

Che cos’altro l’ha colpita della Chiesa indiana?

 

La bellezza delle loro comunità e la ricchezza della loro tradizione. A Goa per esempio, un’ex colonia portoghese fino al 1961, si trovano delle chiese dall’architettura unica. Tra le più belle, a Old Goa , c’è anche quella in cui è sepolto San Francesco Saverio, giunto in India come missionario nel ‘500. Mentre nel Sud del Paese è ancora viva la tradizione delle sette chiese fondate da San Tommaso Apostolo, che fu martirizzato a Mylapore, Madras. Queste basiliche sono visitate da cattolici e non cattolici, e sono uno spettacolo in cui si fondono architettura, rito e tradizione culturale. A differenza di altri Paesi asiatici, il cristianesimo in India risale al I secolo e il legame con le origini, ravvivato dai missionari, non si è mai arrestato nel tempo.

 

(Pietro Vernizzi)

 

 

 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.