BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

IRAQ/ Frattini: pronta risoluzione Onu dell’Italia per difendere i cristiani

Franco Frattini (Imagoeconomica)Franco Frattini (Imagoeconomica)

L’Italia ha chiesto e ottenuto che vi sia una nuova inchiesta. Il ministro per le Minoranze religiose del Pakistan, in seguito alle sollecitazioni del nostro governo, ha ordinato di rivedere tutti gli atti dell’inchiesta che la riguardano. Io sono fiducioso che emerga quella che credo sia la verità, e cioè che vi è stato un abuso della legge pakistana sulla blasfemia, e che quindi il caso potrà rientrare. Ma continuerò a seguirlo direttamente in tutte le sue fasi.


Quindi per il momento la condanna a morte di Asia Bibi non sarà eseguita?
 

Assolutamente non sarà eseguita.
 

Quali sono stati gli altri risultati raggiunti con il suo viaggio in Pakistan?
 

Mi sono incontrato con tutti i rappresentanti delle minoranze religiose fra cui quella cristiana. In particolare, ho parlato con il nostro vescovo, con il nostro nunzio e con tutte le altre religioni di minoranza, che hanno chiesto in mia presenza un forte impegno al Pakistan perché la loro tutela sia piena.
 

In quali altri Paesi del Medio Oriente l’Italia si è impegnata per difendere i cristiani?
 

Abbiamo già fatto dei passi importanti con l’Egitto e con l’Iraq, ma anche, al di fuori della regione mediorientale, con l’India e certamente con il Sudan. Tutti Paesi in cui i cristiani si trovano a vivere in situazioni complesse, ma dove anche in futuro non abbiamo intenzione di mollare la presa.
 

(Pietro Vernizzi)
 

© Riproduzione Riservata.