BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ISLAM / Conclusi i lavori del colloquio interreligioso di Teheran

Pubblicazione:mercoledì 17 novembre 2010

Tehran_R400.jpg (Foto)

ISLAM / Si è concluso il settimo Colloquio tra il Centro per il Dialogo Interreligioso dell’Organizzazione per la Cultura e le Relazioni Islamiche di Teheran (Iran) e il Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso (Vaticano) , a Teheran sotto la presidenza congiunta dal Dottor Mohammad Baqer Khorramshad, Presidente dell’Organizzazione per la Cultura e le Relazioni Islamiche e del Cardinale Jean-Louis Tauran, Presidente del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso.

 

Al termine dell’incontro, i partecipanti hanno concordato che i credenti e le comunità religiose, sulla base della loro fede in Dio, abbiano un ruolo specifico da svolgere nella società, su un piano di parità con gli altri cittadini.

 

Tra gli altri punti emersi nel dialogo, c’è quello sul rapporto religione-stato. La religione ha un’intrinseca dimensione sociale che lo Stato ha l’obbligo di rispettare e perciò non può essere confinata solo nella sfera privata del cittadino.

 

Fondamentale la cooperazione tra i credenti, che sono chiamati a lavorare insieme alla ricerca del bene comune, sulla base di una solida relazione tra fede e ragione. È necessario che cristiani e musulmani, come pure tutti i credenti e le persone di buona volontà, cooperino nel rispondere alle sfide odierne promuovendo i valori morali, la giustizia, la pace, e difendendo la famiglia, l’ambiente e le risorse naturali.

 

CLICCA QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO SUL COLLOQUIO INTERRELIGIOSO DI TEHERAN


  PAG. SUCC. >