BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

LIBERTA’ RELIGIOSA/ Stati Uniti, pubblicato il rapporto sulla repressione religiosa

libert%C3%A0religiosa_R400.jpg (Foto)

In Iran il governo ha aumentato la repressione nei confronti di minoranze religiose come i Baha attraverso arresti arbitrari e detenzione prolungata, espulsioni dalle università e confisca delle proprietà. Inoltre il presidente iraniano Ahmadinejad “continua una violenta campagna anti semita mentre anche i musulmani sufi sono soggetti a repressione”.

In Arabia Saudita non è riconosciuta alcuna religione oltre quella ufficiale, l’Islam sunnita, ma è permessa la confessione religiosa privata. In Sudan si è permesso in tempi recenti ad alcune chiese cristiane di celebrare riti religiosi. In Uzbekistan si assiste tutt’oggi al divieto di professione religiosa per quasi ogni credo, con condanne per proselitismo e pubblicazione di testi religiosi. Infine in Eritrea tutt’oggi non è prevista dalla costituzione alcuna libertà religiosa.

© Riproduzione Riservata.