BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ASIA BIBI/ Bhatti: io, condannato per blasfemia, vi spiego cosa accadrà in Pakistan

nazirbhattiR400.jpg (Foto)

Temiamo degli attentati come a Bagdad, perché li abbiamo già subiti in passato. Come quando i militanti hanno sparato uccidendo 16 fedeli cristiani nella chiesa di Bahawalpur nel 2001. Mentre nel 2009 gli estremisti musulmani hanno bruciati vivi sette bambini, donne e anziani cristiani. Ci sono episodi come conversioni forzate di donne cristiane, violenze sessuali di gruppo di ragazze cristiane, uccisioni di sacerdoti o di fedeli. Temiamo quindi che casi come il sequestro di ostaggi che abbiamo visto nella chiesa di Bagdad si verifichino anche in Pakistan.

 

Quali altre discriminazioni subite?

 

I giovani cristiani non trovano lavoro e non possono essere ammessi agli istituti professionali. Siamo il 13% della popolazione, ma questo dato non è rispecchiato a livello di rappresentanza nelle istituzioni democratiche o in qualsiasi altro campo delle vita sociale. In Pakistan non esistono né giustizia sociale né uguali diritti èer tutti.

 

Anche la libertà di associazione è negata?

 

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO