BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

WIKILEAKS ITALIA/ Nei file i commenti Usa sulle «feste selvagge» di Berlusconi

Pubblicazione:domenica 28 novembre 2010

Il fondatore di Wikileaks, Assange Il fondatore di Wikileaks, Assange

WIKILEAKS ITALIA – Wikileaks, Italia al centro dei documenti riservati Silvio Berlusconi notato nei messaggi segreti della diplomazia americana per le sue «feste selvagge». Non va molto meglio del suo collega italiano a Putin e a Gheddafi: il premier russo è definito «un lupo capobranco», mentre sul dittatore libico l'annotazione prioritaria è che «ha una bionda da schianto come infermiera». Sono i giudizi del Dipartimento di Stato americano svelati da Wikileaks e pubblicati in copertina dal settimanale tedesco Der Spiegel. Lo Spiegel è già in edicola a Basilea, in Svizzera. Sulla prima pagina dedicata a Wikileaks, i volti dei leader di Italia, Germania, Afghanistan, Iran, Libia e altri Paesi.

 

Sotto ogni volto, una breve frase. Il premier italiano Berlusconi è segnalato nei file diffusi da Wikileaks per i suoi «wilde Partys», quindi i party-orgia selvaggi. Secondo le indiscrezioni, Washington è infastidita per l'amicizia preferenziale del presidente del consiglio italiano con Putin e con Gheddafi. Putin è appunto descritto come un «lupo capobranco, un animale alfa», in contrasto al suo compagno di squadra e rivale, il presidente Medvedev, giudicato «pallido ed esitante» nei file pubblicati da Wikileaks. Tra i due insomma (al contrario di Obama che tratta più con Medvdev) premier italiano avrebbe scelto, secondo la diplomazia Usa, il lupo capobranco.

 

CLICCA SUL PULSANTE >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SUI NUOVI FILE DI WIKILEAKS CHE RIGUARDANO ANCHE L’ITALIA
 


  PAG. SUCC. >

COMMENTI
28/11/2010 - ? (Alberto Consorteria)

Che scoperte pazzesche! Meno male che c'è Wikileaks che ci informa di cotanta verità. Ora sì che siamo più informati. Ma perché il Voyerismo va tanto di moda? Gli Stati Uniti parlano dell'Iran come Stato Canaglia, e Gheddafi voglion farlo fuori da 30 anni. Direi che queste rivelazioni sconvolgenti danno l'impressione di essere coerenti, piuttosto che incoerenti, con la politica americana