BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

KATRINA/ Bush: La mia foto in volo sopra New Orleans? Un errore enorme

George Bush ha «confessato» che farsi fotografare mentre l'Air Force One sorvolava le zone devastate dall’uragano Katrina è stato un «enorme errore»

bush-katrina-r400.jpg (Foto)

George Bush ha «confessato» che farsi fotografare mentre l'Air Force One sorvolava le zone devastate dall’uragano Katrina è stato un «enorme errore». La foto fu scattata nel 2005, mentre il presidente degli Stati Uniti rientrava a Washington, ed è stata diffusa in tutto il mondo. Ma conteneva un messaggio profondamente sbagliato.
 

 

L'AUTOBIOGRAFIA - Bush lo ha ammesso nel corso di un’intervista per presentare il suo nuovo libro. La prossima settimana uscirà infatti negli Stati Uniti la sua autobiografia «Decision Points». Per aumentare le aspettative, negli ultimi giorni sono state diffuse numerose anticipazioni sul volume, con indiscrezioni fornite in anteprima alle agenzie di stampa. Tra le altre, quella in cui Bush ha ammesso di avere autorizzato il «waterboarding», una forma di tortura, nel corso degli interrogatori degli ideatori dell’11 settembre.
 

LA FOTO SULL'AIR FORCE ONE - Mentre nel corso di un’intervista concessa al giornalista della Nbc, Matt Lauer, che andrà in onda questa settimana, Bush ha riconosciuto di avere sbagliato quando accettò di farsi riprendere dai fotografi mentre osservava da un finestrino del suo aereo presidenziale in volo i disastri causati dall’uragano Katrina su New Orleans nel 2005. Lo scatto diede agli americani l’impressione della distanza tra il presidente e i problemi in cui affondava New Orleans. E rafforzò quindi le critiche di inefficienza nei soccorsi. Bush e il suo governo federale furono molto criticati per la gestione inadeguata dell’emergenza causata da Katrina. I soccorsi giunsero in ritardo e migliaia di persone rimasero per giorni isolate o abbandonate al loro destino. L’opinione pubblica lamentò anche la scarsa presenza sul territorio di George Bush.