BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

TERRA SANTA/ Il Tg della Custodia di Terra Santa: il servizio sulle iniziative a Betlemme per i più bisognosi (10 dicembre 2010)

Betlemme, luogo di contraddizioni: è la città dove nacque Gesù, ma anche quella del muro e della povertà. Nel servizio del Tg di Terra Santa il racconto di iniziative rivolte ai più bisognosi

betlemme_donne_reteR400.jpg(Foto)

Quando pensiamo a Betlemme, pensiamo innanzitutto al luogo in cui venne alla luce Gesu’, ma anche al muro, al difficile contesto politico ed economico. Proprio in forza di questa situazione sono molte le famiglie senza redditi, con gravi problemi alle spalle, e con molte difficoltà a prendersi cura degli anziani. Il welfare state è inesistente, e anche lavorando tutta la  vita non si ha nessuna garanzia di godersi la meritata vecchiaia. In questa difficile situazione, e in un momento in cui anche la cittadina palestinese sta cominciando a recuperare l’entusiasmo per l’arrivo dei pellegrini, l’associazione Pro Terra Sancta ha promosso per questo Natale una straordinaria raccolta fondi per chi non può sperare in nient’altro, se non nella Provvidenza. 

All'interno del Tg:


Cristiani, ebrei e musulmani tutti a Gerusalemme hanno pregato per la fine di una siccità che durava da mesi. E lunedì nella città santa è finalmente arrivata la pioggia …


L’associazione Pro Terra Santa ha promosso con l’avvicinarsi del Natale un’iniziativa per aiutare gli anziani di Betlemme. Obiettivi: migliorare le condizioni della casa di riposo per donne e ricevere i finanziamenti per crearne una per uomini.


In  visita agli infermi di gerusalemme: i parrocchiani della citta’ santa hanno celebrato così il giorno di Santa Barbara, festa che segna contemporaneamente il conto alla rovescia verso il Natale con l’accensione dell’Albero


Cresce l’attesa per il Natale a Betlemme. Dalla città dove nacque Cristo l’appello del sindaco in collegamento via internet con la citta’ di Washington


Si è conclusa la festa ebraica di Hannukka. Gli ebrei hanno acceso mercoledì sera l’ultimo lumino.