BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

MONS. LUIGI PADOVESE/ Mons. Franceschini (arcivescovo di Smirne): l’assassino Murat Altun è sano di mente

Secondo Mons. Ruggero Franceschini, arcivescovo di Smirne, l’assassino di mons. Luigi Padovese, Murat Altun, è assolutamente sano di mente.

padovese_luigiR400.jpg(Foto)

Secondo Mons. Ruggero Franceschini, arcivescovo di Smirne, l’assassino di mons. Luigi Padovese, Murat Altun, è assolutamente sano di mente.

E’ notizia di ieri la non sanità mentale di Murat Altun, l’uomo che ha assassinato, accoltellandolo ripetutamente, il 3 giugno, mons. Luigi Padovese, il vicario apostolico dell’Anatolia. Eppure, Mons. Ruggero Franceschini, arcivescovo di Smirne, ha spiegato ad AsiaNews che quanto riportato corrisponde al falso. Secondo l’arcivescovo, il referto redatto da un gruppo di medici e professori giunge alla conclusione opposta di un precedente referto redatto da altri dottori, secondo il quale l’assassino e autista di Padovese è sano di mente. «Purtroppo io non posso intervenire in tribunale. Possono intervenire il Vaticano, attraverso il nunzio; l’ambasciatore italiano, perché Padovese era un cittadino italiano; e i familiari diretti di Padovese. I vescovi della Chiesa latina, possono intervenire, ma nessuno ha il dovere di ascoltare», ha dichiarato mons. Franceschini, succeduto alla carica di Vicario dell’Anatolia dopo la morte di Padovese.


CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO