BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

WIKILEAKS/ In un tweet la chiave per aprire il file cifrato di Assange?

Pubblicazione:

assange_fondo_scuroR400.jpg

 

 

PASSWORD INTROVABILE - Il file misterioso non può essere aperto senza la password. E secondo i commentatori di tutto il mondo sarebbe stato chiamato «Insurance» perché sarebbe una sorta di assicurazione sulla vita per Assange, per lo staff di Wikileaks e per i file «rubati» dal sito e nascosti su alcuni server sparsi in giro per il mondo. «Aes256» sarebbe la formula di un algoritmo di codifica. Come scrive il quotidiano Il Messaggero, dalla scorsa estate moltissimi hacker, alcuni anche per conto dei servizi segreti, hanno cercato di penetrare in questo file, ma non ci sono riusciti. Le difficoltà non hanno però scoraggiato gli appassionati di questi misteri, o chi pensava di trovarvi qualcosa di utile per lo spionaggio internazionale. Centinaia di migliaia di persone hanno scaricato Insurance, tentando di carpirne i contenuti.
 

IL CONTENUTO DEL FILE - Assange lo ha a un certo punto rimosso dal sito di Wikileaks, ma ormai era di pubblico dominio e ha continuato a circolare su diversi portali, tra cui Piratebay. E con il file si sono diffuse, moltiplicandosi, anche le teorie sulla sua reale entità. Alcuni hanno ipotizzato che si tratti di un virus, che si attiverà non appena si troverà il modo di aprirlo annientando tutto il web. Resterebbe però da spiegare per quale motivo Assange potrebbe desiderare la distruzione di Internet, cui smetterebbe di esistere anche Wikileaks. E’ quindi più verosimile che Insurance contenga migliaia di documenti complessi, sia testuali sia filmati. Come scrive il sito cryptome.org, molto vicino a Julian Assange, «sarebbe sciocco da parte di Wikileaks rendere disponibili tutti i documenti in suo possesso e perdere così la protezione garantita dal fatto di minacciare l’arrivo di nuove pubblicazioni».

 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >