BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

UK/ Il vescovo di Ebbsfleet: la storia della mia "conversione" al cattolicesimo

Pubblicazione:

Il vescovo Andrew Burnham  Il vescovo Andrew Burnham

 

 

L’Arcic è stato il metodo per lavorare a favore dell’unità tra Anglicani e Cattolici e gli attuali contatti tra i due sono stati molto fecondi ai livelli locali. La campagna per ordinare le donne-prete agli inizi degli anni ’90 e ora le donne-vescovo, insieme alle tensioni nella Chiesa anglicana sulle unioni tra omosessuali, hanno fatto sì che le Chiese si stiano allontanando. E’ stato per questo che alcuni vescovi si sono avvicinati a Roma, due di noi già dall’aprile 2008.
 

E a quel punto che cosa è successo?
 

Essendoci avvicinati a Roma, ci è stato assicurato che ci sarebbe stato dato ascolto e quando nel novembre 2009 è stata pubblicata l’Anglicanorum Coetibus (il documento di Benedetto XVI rivolto agli anglicani, Ndr) era una risposta nei nostri confronti che abbiamo sentito di dovere accettare.


Che ruolo ha giocato Benedetto XVI nella sua conversione?

 

La sua visita in Inghilterra, la beatificazione del cardinal Newman e, come dicevo, l’Anglicanorum Coetibus, hanno contribuito alla mia convinzione che fosse questo il momento giusto per entrare a fare parte del nuovo Ordinariato (una struttura per il clero anglicano che desidera diventare cattolico, Ndr).


Come vive il suo rapporto con l’autorità del Papa e con la sua infallibilità?

 

L’infallibilità papale non è facile da comprendere per un anglo-cattolico, ma ci sono reali progressi nel capire quale ruolo gioca il magistero ordinario e straordinario del Pontefice nella Chiesa cattolica.


Che cosa ne pensa dell’ordinazione delle donne-prete?

 

Quelli come me che non accettano l’ordinazione delle donne-prete si oppongono perché è contro gli insegnamenti delle Chiese antiche, Orientale e Occidentale, e quelle Chiese hanno chiesto agli Anglicani di non compiere questo passo. Il Papa Giovanni Paolo II aveva dichiarato che neppure il Papa stesso ha l’autorità per attuare un tale cambiamento.


(Pietro Vernizzi)
 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.