BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

L'INTERVISTA/ Il ministro turco: riformiamo lo Stato per dare più libertà ai cristiani

Pubblicazione:

Il monastero turco di Sumela riaperto da Erdogan  Il monastero turco di Sumela riaperto da Erdogan

 

 

E' ancora popolare, ma meno rispetto a 3-4 anni fa. La popolazione turca e il nostro Governo sono stati molto infastiditi per i doppi standard e l'ipocrisia degli ultimi anni. Ma ci impegniamo a raggiungere gli standard europei e a fornire ai nostri cittadini le condizioni di una nazione europea. Vogliamo più democrazia e più libertà. Vogliamo essere un Paese moderno in ogni senso e consideriamo i valori su cui si fonda l'Unione Europea come l'unico modo per raggiungere questo obiettivo. Ma non è un errore affermare che la nostra pazienza è messa a dura prova dall'Europa. Non è tollerabile per me e per la mia nazione essere soggetti all'ipocrisia.

 

In un file del 2009 pubblicato da Wikileaks, Israele critica l’Europa per la sua freddezza nei confronti della Turchia. Come valuta questi cablogrammi riservati?

 

Beh... La nostra richiesta di adesione all'UE risale a cinquant'anni fa. Non esiste un altro paese che ha aspettato così a lungo. Se si fa un paragone con il passato, oggi la Turchia è più ricca. Il reddito pro capite è aumentato di otto volte rispetto a otto anni fa. Le leggi della Turchia, la sua lealtà alla democrazia e la sensibilità verso i diritti umani sono oggi superiori a quelli dei paesi leader in Europa. Un recente rapporto sui progressi compiuti, mostra che la Turchia ha fatto progressi in 33 titoli dei capitoli sui diritti. Questo significa che la Turchia progredisce nel modo giusto. Tuttavia, 17 capitoli non possono essere aperti. Abbiamo aperto 13 dei 33 titoli. Ci sono impedimenti su 17 dei rimanenti 20 titoli dei capitoli sui diritti. Questi impedimenti sono imputabili all'Europa, non alla Turchia.


L'Europa dovrebbe essere sincera. La Turchia vuole correttezza nelle negoziazioni, ma al momento non la vediamo. Vogliamo che l'Europa contribuisca in maniera più tangibile alla lotta contro il terrorismo. Quando la Turchia chiede l'estradizione di un terrorista, l'Europa contesta "difetti nella documentazione". Tuttavia, quando la Turchia chiede l'estradizione di un assassino, uno stupratore o un ladro, la documentazione è considerata quasi perfetta. L'insincerità è chiaramente visibile in questo caso.


I cittadini di paesi che non hanno ancora iniziato le negoziazioni con l'UE come la Serbia, il Montenegro e la Russia, entrano nei paesi europei senza il visto. Sebbene la Turchia sia parte del processo europeo dal 1959, abbia con l'Europa il 60% dei suoi scambi commerciali, e sia membro di tutte le istituzioni europee, deve rispettare i requisiti per il visto. C'è dell'insincerità qui. Questo è un caso in cui siamo faccia a faccia con i doppi standard dell'Europa. Gli europei non hanno invitato la Turchia ai summit dell'UE e in seguito hanno affermato, "Dovremmo promuovere il dialogo strategico con la Turchia. L'asse si è spostato?"
 


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >