BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CRISTIANI PERSEGUITATI/ La mappa del Natale a rischio dei Cristiani nel mondo

Pubblicazione:domenica 26 dicembre 2010

cristiani-iraq-attentato-r400.jpg (Foto)

 

NIGERIA - Attacchi e violenze hanno funestato la vigilia di Natale in Nigeria. Esplosioni a catena a Jos, nello stato centrale di Plateau, hanno provocato la morte di almeno 32 persone e il ferimento di altre 72 mentre altre sei persone sono rimaste uccise durante la messa di Natale in attacchi compiuti da presunti estremisti islamici contro due chiese a Maiduguri, nel nord-est del più popoloso Paese africano. Una delle due chiese è stata anche data alle fiamme e tra le sei vittime figura un sacerdote. La Nigeria è il Paese dove probabilmente nell'ultimo decennio si sono registrati gli scontri a matrice religiosa più cruenti al mondo. A complicare le cose le vicine elezioni Subito dopo le feste, infatti, inizieranno le primarie del partito al governo (PDP) e i delegati dovranno scegliere tra il candidato del nord a maggioranza musulmana, Atiku Abubakar, e il presidente in carica, Goodluck Jonathan, originario del sud cristiano.

 

INDONESIA - Il Consiglio degli Ulema dell'Indonesia, il piu' alto organismo islamico del Paese, ha definito "eccessivi e provocatori" gli addobbi natalizi nei centri commerciali e negli altri luoghi pubblici: sarebbero offensivi nei confronti della maggioranza musulmana. Circa il 90% dei 234 milioni di indonesiani pratica l'Islam. Nel Paese, tuttavia, e' presente una minoranza cristiana spesso perseguitata da gruppi radicali musulmani.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.