BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NEWS/ Amicone: le verità che iPod e iPad non ci raccontano

Pubblicazione:

Porfirio-Lobo-wins-HondurasR375.jpg

Insegna che primo: il giustizialismo, cioè la faciloneria di catalogare subito come “golpisti” atti politici anche non giuridicamente impeccabili, è una brutta bestia che rappresenta una minaccia alla democrazia, alla libertà e al bene dei popoli ad ogni latitudine del pianeta.


Secondo: che anche all’epoca della Tv in tempo reale, di Internet, degli Ipod, degli Ipad e dei vattelapesca della potenza tecnologica che teoricamente ci dovrebbero offrire maggiori garanzie di accesso a un’informazione libera e corretta, il rischio di manipolazione e di falsificazione della realtà non diminuisce.


Anzi, per certi versi il rischio è accresciuto da un'informazione che è sì di facile accesso, rapida e globalizzata, ma che resta di fatto governata da attori che stanno in cima alla rete e che hanno il potere di diffonderla con svariati e raffinati mezzi a velocità della luce, capillarmente, per poi consegnarla altrettanto rapidamente all’oblio.


Tutte cose che è impossibile possano accadere alle fonti materiali delle notizie su cui lavora il vecchio uomo tipografico, e che rimangono lì, fonti e articoli, esposti alla verifica, al controllo e alla critica della memoria storica.


Terzo: mi dispiace, dobbiamo lodare il nostro inviato a Tegucigalpa Rodolfo Casadei e lodare il settimanale che ho l’onore di dirigere. Lodarci anche a rischio di imbrodarci. Perché? Perché siamo stati gli unici al mondo a raccontare questa storia. E a dimostrare così il valore e l’importanza di un piccolo grande strumento come Tempi.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
23/02/2010 - Precisazione (Maria Elena Monzani)

"Nessuno aveva tempo per dubitare della versione gauchista dei fatti" e' un'esagerazione. Mary Anastasia O'Grady del Wall Street Journal ha fornito fin dall'inizio una ricostruzione corretta di quando stava succedendo in Honduras (il tentativo di Zelaya di violare la costituzione, il legame fra Zelaya e Chavez, la posizione della Chiesa Cattolica). Il lavoro svolto dall'inviato di Tempi e' stato straordinario, ma fortunatamente non isolato (il WSJ e' pur sempre il piu' grande quotidiano americano).