BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PENA DI MORTE/ Ohio, tenta il suicidio in carcere, lo ricoverano e rinviano la sentenza di una settimana

carcereR375_09ott08.jpg (Foto)

Nel 2008, 585 esecuzioni capitali sono state inflitte in Paesi islamici. Di queste, la maggioranza sono state eseguite in seguito a una stretta applicazione della Sharia, la fonte di legislazione universale islamica fondata sul corano. In particolare, sono 19 i Paesi in cui vige la pena di morte che si richiamano alla Sharia.

  

Questa è la più terribile delle punizioni islamiche. Il condannato è avvolta in un sudario bianco e interrato fino alle ascelle se donna, fino alla vita se uomo. Funzionari appositi o cittadini incaricati scagliano contro di loro delle pietre. Queste non devono essere troppo piccole né troppo grandi, in modo da provocare una morte lenta e dolorosa. L'agonia può durare anche ore. Nel 2008 sono state eseguite tre condanne del genere in Iran, nei confronti di tre uomini condannati per adulterio. Un’altra, la più crudele, in Somalia, contro una bambina di 13 accusata anch’essa di adulterio.


L’IRAN E I MINORI – L’Iran è l’unico Paese al mondo che punisce con la pena di morte i minorenni o i minorenni all’epoca del reato. Nel 2008 sono stati almeno 13 i minorenni giustiziati in Iran, 8 nel 2007