BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CASO DIPLOMATICO / Emergency, il premier Silvio Berlusconi scrive ad Hamid Karzai

Pubblicazione:

Soldati italiani in Afghanistan  Soldati italiani in Afghanistan

Frattini non ha poi risparmiato una critica a Gino Strada, fondatore di Emergency: per il ministro, alcune dichiarazioni fatte “fuori da questo parlamento”, come quelle di “Gino Strada, in cui, in questi momenti, si accusano gli Usa, la Nato e l'Isaf”, di certo “non aiutano l'azione diplomatica”. Il responsabile della Farnesina ha ammesso però di non essere “soddisfatto della risposta che abbiamo ricevuto finora dalle autorità afgane”. I tre connazionali, ha aggiunto, sono stati accusati di detenzione consapevole di esplosivi e di armi da guerra e di essere coinvolti in un complotto in due fasi, che prevedeva l'esecuzione di un attentato contro civili e in una seconda fase un attentato suicida contro il governatore provinciale di Helmand, durante una visita organizzata nell’ospedale di Emergency. I tre non sono stati comunque “incriminati”, ha precisato. Il fondatore di Emergency Gino Strada, non ha mancato invece di polemizzare: “E' ora che chi di dovere si dia una mossa. L'Italia ha tutti i mezzi per poter dire semplicemente consegnateci i nostri tre connazionali subito e in ottime condizioni”.

 

 

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.