BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

J'ACCUSE/ Né Dio, né Ragione, la triste storia degli atei che vogliono arrestare il Papa

Pubblicazione:mercoledì 14 aprile 2010

Richard_Dawkins_R375.jpg (Foto)

 

Bene, rispetto a questa nuova bizzaria degli “atei moralisti”, ho scoperto cosa ne pensasse Newman. In realtà, proprio a proposito dell’uso incoerente della ragione da parte degli atei, il Cardinale inglese futuro Beato sosteneva che essi riescono anche ragionare perfettamente bene senza saper fornire la base logica del proprio pensiero.

 

A più di cento anni di distanza, queste parole di John Henry Newman calzano ancora a meraviglia sui suoi connazionali atei del XXI secolo.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
14/04/2010 - Non hanno basi logiche (GIOVANNI PIERONI)

E' proprio come diceva Newman. Gli atei, possono pure discutere all' infinito ma risulterà sempre che non hanno basi logiche, a differenza di un qualunque cattolico con un minimo di coscienza.

 
14/04/2010 - ama il prossimo tuo come te stesso (?!) (Antonio Servadio)

cioè non amarlo meno di te stesso. Cristo non ha reagito al patibolo con la violenza ma non è rimasto affatto zitto nè parlava sottovoce o con lo snobismo del "politically correct". Penso che la Chiesa dovrebbe difendersi in modo assai più incisivo e cominciare a sviluppare certi fondamenti di comunicazione di cui si sono ben viste varie lacune e non solo da qualche mese. Ad esempio, i vescovi non rilascino dichiarazioni in piena autonomia e libertà, come se fossero a capo di un proprio ducato. Leggo oggi (riportato da ANSA): "L'arcivescovo di Denver ha rimosso un prete 24 ore dopo aver ricevuto accuse che aveva molestato un ragazzo negli anni '70. (...) Le accuse risalgono a 35 anni fa. Il prete ha sostenuto di essere innocente." Questa non è nè giustizia nè giustezza. E' un linciaggio. Peggio, un autolesionismo profondamente ingiusto. Inoltre incentiva chi dipinge la Chiesa come colpevole sempre e comunque. Ama il prossimo tuo più di te stesso ?!