BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

CINA/ Un bimbo abortito viene trovato vivo nella camera mortuaria

Un bambino abortito e dichiarato morto, nel sud della Cina, è stato trovato vivo. L’addetto alla cremazione lo aveva sentito piangere poco prima che fosse introdotto nella fornace

Ambulatorio%20medico_R375.jpg(Foto)

Un bambino abortito e dichiarato morto, nel sud della Cina, è stato trovato vivo. L’addetto alla cremazione lo aveva sentito piangere poco prima che fosse introdotto nella fornace.

Un bimbo abortito e dichiarato morto dai medici piange prima di esser cremato. E’ successo a sud della Cina nella provincia del Guangdong. Secondo la notizia resa nota dal ShanghaiDaily.com l’addetto alla cremazione al “Nanhai Funeral Home” a Foshan City avrebbe sentito il bambino piangere mentre era sul punto di gettare la bara nella fornace. Nell’aprire la scatola ha scoperto il feto di sette mesi in movimento e liberatolo dal cotone che aveva in bocca il bambino respirava e sbadigliava. In seguito il lavoratore si è precipitato al Guanyao Hospital da dove il bimbo era stato espulso come rifiuto sanitario. Il bambino è stato lasciato nella hall dell’ospedale e dopo un’ora è stato constatato il decesso. Uno dei responsabili della “Nanhai Funeral Home” ha affermato che dal Guanyao Hospital arrivano molti feti e bambini per la cremazione che apparentemente sembra siano sopravvissuti all’aborto. Il portavoce dell’ospedale, Liu Sahong, ha confermato che lo staff medico si era accertato, in seguito, del decesso del bambino ma non ha detto se i medici abbiano cercato di salvarlo o meno.

Leggi anche: MASSIMILIANO TRESOLDI/ Pavia gli da’ la cittadinanza onoraria. Si svegliò nel 2000 dopo 9 anni di coma