BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARIO/ Perché Obama "ripensa" l’Europa (e gli Usa) con Napolitano?

Pubblicazione:

napolitano_obama2R375.jpg

 

I due interlocutori hanno parlato ovviamente di politica internazionale e di sicurezza, visto che l’Italia continua ad essere un partner rilevantissimo nei principali teatri di crisi, a cominciare dall’Afghanistan, ma anche in Libano e nei Balcani. E poi lo scenario legato alla proliferazione nucleare, con particolare riguardo al dossier iraniano. L’Italia non solo continua ad essere uno dei principali partner commerciali di Teheran, ma molto si è spesa sul tema della lotta alla proliferazione sia in sede di G8 che in seno all’Onu. Terrorismo e futuro della Nato erano altri due argomenti in agenda. L’Alleanza atlantica sta rivedendo il proprio concetto strategico, che verrà ufficialmente presentato in autunno. L’Italia ne è coinvolta come membro di rango, come base logistica (anche per gli armamenti nucleari Usa) e come ponte per il dialogo mediterraneo.

 

Insomma, una visita che si pone in piena coerenza con lo spirito adottato dall’amministrazione Obama rispetto alla politica internazionale. L’Europa nel suo insieme deve essere monitorata, se vista da Washington, solo come possibile catalizzatore di instabilità, almeno fino a quando non si deciderà a darsi una fisionomia politica e militare unitaria. Non è escluso, come pure qualcuno ha osservato, che la necessità imposta da questa crisi, soprattutto sotto l’aspetto finanziario, si trasformi in una virtù: quella di un raggruppamento, ad esempio, delle spese militari e per la sicurezza almeno tra un gruppo di testa di Paesi. Ma l’America sa che, in una prospettiva di alleanza à la carte, dovrà contare su alcuni partner strategici. Sta a noi ribaltare l’onore della prova e dimostrare di essere all’altezza della sfida. Il prestigio e l’autorevolezza di Napolitano e il senso di questa visita a Washington ci pongono nella prospettiva giusta. Che poi l’Italia non dovrà sciupare.

 

 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
27/05/2010 - la C.E.D. ? (attilio sangiani)

credo che si potrebbe cominciare a rispolverare la Comunità Europea di Difesa,che sciaguratamente era stata fatta fallire dal nazionalismo francese. Richelieu è duro a scomparire per sempre dall'Europa !