BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CANNIBALI / La sentenza sugli assassini della 16enne cucinata con patate si trasforma in uno show Gothic metal

Maxim Golovatskikh Maxim Golovatskikh

 

Tuttavia nel momento in cui è stato pronunciato il verdetto, il pathos dei parenti degli imputati è stato contenuto. La fidanzata di Mozhnov, stropicciando nervosamente nelle mani un berretto da baseball, continuava a sospirare. La zia di Karina piangeva, mentre la madre della vittima non ha mostrato alcuna emozione. Al contrario della madre di Mozhnov, sul cui volto sono subito comparse delle lacrime, in quanto fino a poco tempo prima sembrava che sperasse ancora nell’assoluzione. La sorella dell’imputato ha cominciato a imprecare ad alta voce. Ne è seguita una scaramuccia tra le madri della vittima e degli assassini, con le due parti che si sono scambiate numerose e colorite maledizioni.
 

“Vorrei che vostro figlio finisse all'inferno”, ha gridato la madre di  Karina a quella di Yury, che ha ribattuto: “La tua famiglia è assetata di sangue”. E anche il pubblico a quel punto si è messo a urlare, chi a favore e chi contro gli imputati.
 

Ai giornalisti, la signora Barduchian ha invece dichiarato con voce stanca: “Non potevamo che sperare in questo verdetto. Ora ci aspettiamo una condanna all'ergastolo per l'omicidio di mia figlia”. Dopo che infatti la giuria si è pronunciata sulla colpevolezza degli imputati, mercoledì i giudici renderanno nota la pena che sarà inflitta loro.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
(Pietro Vernizzi)

 

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
04/05/2010 - show Gothic metal in tribunale (alex brio)

Tutti gli imbecilli accorsi in Tribunale per sostenere questi criminali andrebbero cucinati loro con patate!!!!! Branco di idioti e fanatici senza cervello!