BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

MAREA NERA/ Top Kill è fallita. Il pretrolio continua a inquinare il mare del Golfo del Messico

Top Kill ha fallito. L'operazione che avrebbe dovuto arginare la marea nera con l'immissione di fluidi denso nella falla non è riuscita

piattaformalouisiana_R375.jpg(Foto)

Top Kill ha fallito. L'operazione che avrebbe dovuto arginare la marea nera con l'immissione di fluidi denso nella falla non è riuscita. La Bp, dopo il fallimento di Top Kill sta escogitando un nuovo tentativo. Intanto i costi legati alla marea nera sono arrivati a un miliardi di dollari.


Anche l'operazione Tok Kill - liquido denso iniettato nella falla per diminuire la pressione del petrolio e cementificazione della falla nella seconda fase - è fallita. Il greggio continua a riversarsi nella acque del mare del Golfo del Messico, mentre cresce l'imbarazzo della British Petroleum che, al momento, si trova a dover sborsare circa un miliardo per i danni legati al disastro ambientale.Cifra, tuttavia, destinata ad aumentare in maniera sensibile. Intanto, l'azienda petrolifera ha pronto l'ennesimo piano. Si tratta di LMRP e consiste nel taglio del tubo danneggiato per poi installarci un cappuccio che aspiri il gas e il greggio. La Bp ha comunicato che le saranno necessari almeno 4 giorni per ultimare i preparativi.


Leggi anche: STRATEGIE/ La Francia della realpolitik cede alle sirene cinesi