BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CINA/ Un bambino di sei anni cade dalla finestra e rimane impigliato con le orecchie nelle sbarre del balcone. E’ vivo per miracolo

A trattenere un bambino cinese da un volo di otto piani, sono state le sbarre del balcone poste fuori dalla finestra e le sue orecchie

sun-bambino-orecchieR375.jpg (Foto)

LE ORECCHI IMPIGLIATE NELLE SBARRE - E’ vivo per miracolo. E per miracolo non ha subito gravi effetti collaterali in seguito all’incidente che gli è capitato. Stiamo parlando di un bambino cinese. Che si è salvato solo perché, evidentemente, il destino aveva stabilito che non fosse giunta la sua ora. Il bambino cinese di sei anni, Ming Ming, è infatti caduto dal balcone della casa in cui abita con la famiglia, a Yichang, nella provincia di Hubei, come racconta il Tabloid britannico The Sun. A trattenerlo da un volo di otto piani, sono state le sbarre del balcone poste fuori dalla finestra. E le sue orecchie: se non si fossero impigliare nelle sbarre, Ming Ming sarebbe andato incontro a morte certa.

 

LEGGI ANCHE LE ALTRE NEWS DI ESTERI DE ILSUSSIDIARIO.NET

 

I VIGILI DEL FUOCO LO SALVANO - I passanti, spaventati e inorriditi, sentivano le urla del bambino di sei anni, rimasto impigliato con le orecchie nelle sbarre del balcone di casa. Ma non potevano fare nulla. Dopo numerosi tentativi di soccorso, i vigili del fuoco sono riusciti a trarlo in salvo grazie ad un meccanismo a pressione idraulica. Che, mentre un vigile teneva saldo Ming Ming, ha allargato le sbarre di ferro. Secondo Wang Shen, il portavoce dei vigili del fuoco, il bambino è vivo per miracolo: «Avrebbe potuto caduto a terra - ha detto - o rimanere soffocato in qualsiasi istante».


Leggi anche: GRAN BRETAGNA/ Crisi, welfare, educazione: su questo oggi gli inglesi si giocano tutto


PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO CON LA FOTO TRATTA DAL SUN, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO