BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SLOVACCHIA/ Manifesti anti-rom nelle strade: "chi non lavora non mangia". Scoppia la polemica

Manifesti xenofobi contro i rom in Slovacchia. Sono a cura del Partito Nazionale, formazione di ultra destra che fa parte dell'attuale governo

ROM_R375.jpg (Foto)

In Slovacchia sono apparsi alcuni manifesti con la dicitura “Non diamo da mangiare a chi non vuole lavorare”. Sono a cura del Partito Nazionale Slovacco, un movimento ultra nazionalista. Nei manifesti, la foto di un uomo di chiara etnia rom, seminudo, tatuato e con grossa catena d’oro al collo. Il contenuto xenofobo è stato criticato da gruppi e associazioni per i diritti umani con la motivazione che manifesti di questo tipo alimentano l’odio e il razzismo. I manifesti fanno parte delle iniziative del partito in vista delle elezioni generali del prossimo 12 giugno.

Nei paesi dell’Europa centrale e orientale, i rom sono spesso oggetto, da sempre, di campagne che li prendono di mira. Si sta pensando di intraprendere una azione legale contro i responsabili di queste affissioni. Irena Biharova, legale del movimento Persone contro il Razzismo, ha dichiarato: “Non fanno che diffondere luoghi comuni sui rom. Questo manifesto non ha nulla a che vedere con la libertà di espressione, punta solo ad alimentare l'odio contro i rom”.

CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO