BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

YOUTUBE BIN LADEN/ Video – Nuovo messaggio all’America: il vostro amico alla Casa bianca si comporta male

Bin Laden con un nuovo messaggio audio torna a minacciare l’America. Nel nuovo messaggio Bin Laden attacca, in particolare, il presidente Obama.

bin-ladenR375(1).jpg (Foto)

Bin Laden con un nuovo messaggio audio torna a minacciare l’America. Nel nuovo messaggio Bin Laden attacca, in particolare, il presidente Obama. Se Khale Sheikh Mohammad sarà ucciso, dichiara inoltre Bin Laden, i Talebani uccideranno il soldato americano Bowe Berghdahl

Leggi anche: MEDIO ORIENTE/ Tornielli (Il Giornale): ecco perchè solo i cristiani possono costruire la pace, di A. Tornielli

Osama Bin Laden torna a farsi vivo con un messaggio audio diffuso dal forum della Jihad. In cui minaccia il popolo americano rivolgendosi, in particolare, al presidente Barack Obama: «Il vostro amico alla Casa Bianca continua a comportarsi in modo sbagliato» dice Bin Laden nell’audio, minacciando ancora una volta di uccidere il soldato americano catturato negli scorsi mesi dai talebani in Afghanistan. Il presidente Obama è accusato da Bin Laden, in particolare, di aver «intensificato le operazioni militari in Afghanistan» e di continuare «a tenere i nostri prigionieri nelle vostre carceri, come l'eroe mujahid Khale Sheikh Mohammad». Anche l’ultimo messaggio audio attribuito a Bin Laden era dedicato in gran parte a Khale Sheikh Mohammad «La Casa Bianca ha anche proposto di giustiziarlo – continua - e il giorno che l'America prenderà una decisione del genere noi decideremo di uccidere il prigioniero americano che è nelle nostre mani». Nell’audio di 1 minuto e 15 secondi, Bin Laden afferma anche che «i politici della Casa Bianca continuano a seguire una politica oppressiva, in particolare quando appoggiano Israele nell'occupazione delle nostre terre in Palestina». Secondo il leader di Al Qaeda «Pensano che l'America è dietro di loro e li protegge dalla rabbia degli oppressi. Ma possono essere colpiti come l'11 settembre. La giustizia prevede la risposta con la stessa moneta e ora la guerra è segnata».


Leggi anche: MEDIO ORIENTE/ Il Papa ha visto giusto: Israele, Siria e Iran preparano la guerra, di G. Micalessin