BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

INCHIESTA/ Il rapporto segreto della Bp: perché tace sulla salute degli operai?

Pubblicazione:mercoledì 23 giugno 2010

Operai al lavoro pr fermare il petrolio Operai al lavoro pr fermare il petrolio

Nel suo articolo afferma che i livelli dei vapori consentiti dal piano della BP sono inferiori agli standard accettabili. Quali documenti ha scelto come punto di riferimento?

 

Quello fornito da McClatchy (uno dei più importanti colossi editoriali degli Usa, Ndr), che a sua volta ha utilizzato le prescrizioni di un’organizzazione del settore petrolio e gas. Nel mio stesso articolo mi sono ispirata alle norme sull’esposizione chimica stabilite dal National Institute for Occupational Safety and Health (Niosh, Istituto nazionale per la sicurezza e la salute sul lavoro, Ndr), che è un’agenzia che fa parte dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie. Il Niosh ha raccomandato limiti per l’esposizione chimica che sono solitamente molto più bassi di quelli dell’Osha.

 

 

Nel suo ultimo discorso Barack Obama ha dichiarato che è arrivato il momento di rivolgersi alle energie pulite. Ma chi è stato ad autorizzare le perforazioni in mare aperto?

 

Stanno andando avanti ormai da molto tempo. Solo ora nel golfo del Messico è stato introdotto uno stop di sei mesi alle perforazioni nell’acqua profonda, ma ci sono forti pressioni politiche - da parte delle compagnie petrolifere e dei politici degli Stati della costa del golfo - per ottenere che la moratoria sia revocata.

 

 

I suoi tentativi di scoprire la verità si sono scontrati con un muro di gomma. Che cosa farà ora?

 

Continuerò a cercare di ottenere queste informazioni.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.