BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IRAQ/ Arrestato il militare americano che rubava dall’archivio segreto del dipartimento di stato

Militare americano passava video e foto del dipartimento di stato americano a siti privati. Arrestato

soldatoamericanoiraq_R375.jpg (Foto)

IRAQ WIKILEAKS VIDEO – Arrestato Bradley Manning. Il soldato dell’esercito Americano è accusato di aver trafugato migliaia di documenti video e foto del dipartimento di stato. Li dava a siti privati, come Wikileaks, che li rendevano pubblici. Tra questi il tragico filmato del luglio 2007 in cui si vedono soldati americani sparare per errore e uccidere dei fotoreporter e dei civili iracheni, tra cui un bambino. Il video fece il giro del mondo. Manning, 22 anni, è stato arrestato dopo che alcune sue e-mail, in cui si vantava di aver passato i video al sito Wikileaks, erano state scoperte. In una di queste diceva: “Hillary Clinton e centinaia di diplomatici avranno un attacco di cuore quando scopriranno che l'intero deposito dei documenti riservati è ormai disponibile al pubblico. Se ti fossi trovato a contatto per la prima volta nella storia con una marea di documenti segreti, 14 ore al giorno, sette giorni a settimana per mesi, cosa avresti fatto?”.



CLICCA SU QUESTO LINK PER VEDERE IL VIDEO DEI CIVILI UCCISI PER SBAGLIO DAI SOLDATI AMERICANI



CLICCA SU QUESTO LINK PER ANDARE ALLA PAGINA CON TUTTE LE NOTIZIE DI ESTERI




La mail era rivolta a un ex hacker che rendendosi conto della gravità di quanto gli veniva detto, lo ha denunciato. Il padre di Manning è un ex militare anche lui impiegato nell’intelligence. Ovviamente sconvolto per l’accaduto: “Ho lasciato l'esercito da 30 anni e in tutto questo tempo non ho mai diffuso un solo segreto, tra tutti quelli di cui ero a conoscenza, attento a rispettare le regole. Non so spiegarmi cosa sia successo a mio figlio, è stato sempre un bravo ragazzo, non ha mai avuto alcun problema di alcol o droga”.






CLICCA SU QUESTO LINK PER VEDERE IL VIDEO DEI CIVILI UCCISI PER SBAGLIO DAI SOLDATI AMERICANI