BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAKISTAN/ Due fratelli cristiani sono stati uccisi nei pressi di un tribunale. Erano stati processati per blasfemia

Due fratelli cristiani sono stati uccisi in Pakistan, nei pressi di un tribunale di Faisalabad. Erano stati assolti da un processo per blasfemia.

Persecuzione_cristianiR375_22set08.jpg (Foto)

Due fratelli cristiani sono stati uccisi in Pakistan, nei pressi di un tribunale di Faisalabad. Erano stati assolti da un processo per blasfemia.


Due fratelli cristiani sono stati uccisi in Pakistan, nei pressi di un tribunale di Faisalabad, città poco distante da Lahore. A riportare la notizia è il sito internet Pakistan Christian Post, che si occupa delle difesa dei cristiani e di diffondere notizie riguardanti la loro persecuzione. Rahid e Sajjid Emmanuel, così si chiamavano i due fratelli di - rispettivamente – 30 e 32 anni, sono stati ammazzati da due uomini che hanno teso loro un’imboscata nei pressi del tribunale. I fratelli erano appena stati assolti da un processo a loro carico per blasfemia. Il 4 luglio erano stati denunciati da un uomo d’affari che sosteneva che i due avessero realizzato e distribuito un volantino irriverente nei confronti del profeta Maometto.


Leggi anche: IL CASO/ Quel multiculturalismo "made in England" che vuole i detenuti convertiti all’islam, di G. Amato

Leggi anche: CINA/ Da Mao a Orwell. Diario di viaggio di un ex comunista, di A. Brandirali