BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

INDIA/ La Chiesa denuncia le misure nascoste anti-natalità del governo

Il presidente della Commissione episcopale per la Famiglia, monsignor Angelo Gracias,si è detto preoccupato per le misure nascoste del governo indiano per limitare la natalità

bambinatriste_R375.jpg (Foto)

IL GOVERNO INDIANO E LA LIMITAZIONE DELLE NASCITE NASCOSTA - Il presidente della Commissione episcopale per la Famiglia, monsignor Angelo Gracias,si è detto preoccupato per le misure nascoste del governo indiano per limitare la natalità

 


Il presidente della Commissione episcopale per la Famiglia, monsignor Angelo Gracias,si è detto preoccupato per le misure nascoste del governo indiano per limitare la natalità. Come riporta l’agenzia Zenit, infatti, nonostante le dichiarazioni ufficiali di impegno a non intraprendere iniziative coercitive in tal senso, la realtà è ben diversa. Se il ministro federale della Salute, Ghulam Nabi Azad, ha dichiarato che «non userà la forza per fermare la crescita della popolazione», sono in atto misure più occulte per raggiungere il medesimo scopo: «la dichiarazione va bene, ma i fatti la smentiscono. Ad esempio, in molti posti i lavori pubblici non vengono assegnati a chi ha più di due figli». Ha denunciato mons. Gracias.

 

Leggi anche: STATI UNITI/ Alabama, anti-abortisti contro abortisti. Le scioccanti pratiche per abortire in America

 

Leggi anche: IL CASO/ L’aborto made in Spagna può far scuola anche in Italia, di P. Binetti

 


CLICCA QUI O SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SULLE MISURE INDIANE PER LIMITARE LE NASCITE