BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FRANCIA/ Sarkozy: “Togliere la cittadinanza a chi attacca la polizia”

Pubblicazione:

sarkozy_R375.jpg

FRANCIA SARKOZY – Il presidente francese e gli extracomunitari In un discorso tenuto a Grenoble, Sarkozy dichiara che chiunque attacchi in modo violento le forze dell’ordine sarà privato della cittadinanza francese “perché non degno di portarla”. Tutto il discorso del presidente minaccia giri di vite contro la comunità straniera d’oltralpe, ad esempio i diritti dei clandestini e i campi rom.
 

"Entro settembre la metà deve sparire" ha detto al proposito. Il punto forte del discorso è stato comunque questo: “Qualsiasi persona d'origine straniera che volontariamente attenti alla vita di un agente di polizia, di un gendarme o a qualunque altro depositario di autorità pubblica" avrà ritirata la cittadinanza francese. Non deve più essere automatica "l'acquisizione della nazionalità francese da parte di un minore delinquente al momento della sua maggiore età. "La nazionalità va meritata. Bisogna mostrarsene degni. Quando si tira addosso a un agente delle forze dell'ordine, non si è più degni di essere francesi".




CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE LE DICHIARAZIONI DI SARKOZY CONTRO GLI EXTRACOMUNITARI E GLI IMMIGRATI


  PAG. SUCC. >