BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ARGENTINA/ Vescovi e famiglie contro i matrimoni gay. Il 13 luglio una marcia di protesta

Pubblicazione:

matrimonigay_R375.jpg

ARGENTINA MATRIMONI GAY – Matrimoni gay: una marcia di associazioni familiari in protesta contro il progetto di legge che prevede i matrimoni tra persone dello stesso sesso. Si terrà il prossimo 13 luglio una marcia verso il Congresso di Buenos Aires. La manifestazione ha ricevuto la solidarietà della chiesa argentina, che ha espresso la sua solidarietà anche ai senatori che hanno bocciato, con 9 voti contro 6, il progetto di legge in commissione per la legislazione generale dell’Alta camera (il senato). Il progetto di legge era stato invece approvato alla camera dei deputati. L’Argentina è il primo paese sudamericano che discute e sta per approvare una legge sulle nozze omosessuali.

Per evitare un dibattito troppo acceso che rischia di spaccare in due il paese, secondo alcuni organi di stampa, è probabile che in camera dei deputati si arrivi a una revisione del progetto di legge facendo una sorta di compromesso. Si tratterebbe cioè di arrivare a un consenso su unione civile ma senza possibilità di adozione. E’ quest’ultimo infatti il tema più scottante, contro cui la chiesa argentina si è espressa in modo deciso. I vescovi argentini hanno detto che “l’unione di persone dello stesso sesso non possiede elementi biologici e antropologici che sono propri del matrimonio e della famiglia”. In questo tipo di unione – proseguono - “manca la dimensione coniugale e l’apertura alla trasmissione della vita”.




CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE DELLE PROTESTE IN ARGENTINA CONTRO I MATRIMONI GAY



  PAG. SUCC. >