BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DIALOGO INTERRELIGIOSO/ La situazione nei principali paesi asiatici

Pubblicazione:venerdì 9 luglio 2010

dialogointerreligioso_R375.jpg (Foto)


 

SRI LANKA - Alla luce della lunga guerra civile che insanguina l’isola, il dialogo interreligioso è al centro dell’attenzione della politica nazionale. Nei piani del primo ministro c’è anche una conferenza di tutte le religioni. I leader religiosi hanno approvato l’iniziativa. Qualche contrasto è sorto recentemente per via di alcune chiese evangeliche molto attive nella conversione dei buddisti, mossa che non è piaciuta ai leader delle comunità buddiste locali.
 

MALESIA - I rapporti tra i cristiani e la comunità islamica sono a dura prova. Nel 2009, l’alta corte di giustizia locale permise a un giornale cattolico di stampare la parola “allah” al suo interno. Ci furono immediate reazioni, quando il 31 dicembre 2009 alcune chiese vennero date alle fiamme. Sono in corso dei processi verso musulmani accusati degli attacchi, ma sembra si concluderanno con un nulla di fatto. L’atteggiamento della maggior parte dei musulmani, leggendone i blog, non sembra contrario al fatto che le riviste cristiane possano stampare la parola “allah”. Fra poco si terrà un incontro sul dialogo interreligioso promosso dalla chiesa di Kuala Lumpur.

Il rapporto si occupa anche della situazione in Thailandia e Corea del Sud, paesi dove il dialogointerreligioso è piuttosto libero e proficuo.
 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.