BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IRAN/ Costretta a confessare un omicidio dopo due giorni di torture. Ora rischia la morte

Pubblicazione:

Burqaombra_R375.jpg

 

La donna, nel carcere Tabriz dove è rinchiusa da 4 anni, avrebbe confessato solamente per fare smettere le torture. Secondo l’avvocato Houtan Kian, che si occupa del caso, «è stata picchiata duramente e torturata finché non ha accettato di apparire di fronte alle telecamere». La donna ha 43 ani ed è madre di due ragazzi. «Suo figlio Sajad, di 22 anni, e sua figlia Saeedeh, di 17 anni – ha continuato l’avvocato, sono rimasti completamente traumatizzati nel guardare quel programma».


Leggi anche: PERSECUZIONI/ Biloslavo: vi dico come vivono gli afghani convertiti al cristianesimo

 

Leggi anche: PERSECUZIONI/ Cervellera: ecco cosa si nasconde dietro i nuovi massacri dei cristiani



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.