BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

CRISTIANI INDONESIA/ In piazza per protestare contro le persecuzioni islamiche

Cristiani d’Indonesia in piazza per protestare contro l’inazione del governo. Migliaia di persone hanno partecipato ieri a Jakarta ad una funzione protestante al Monumento nazionale (Monas), davanti al Palazzo di Stato, residenza del presidente Susilo Bambang Yudhoyono

Fonte: Asia NewsFonte: Asia News

Cristiani d’Indonesia in piazza per protestare contro l’inazione del governo. Migliaia di persone hanno partecipato ieri a Jakarta ad una funzione protestante al Monumento nazionale (Monas), davanti al Palazzo di Stato, residenza del presidente Susilo Bambang Yudhoyono. La Chiesa protestante dei Batak (Hkbp) ha organizzato la funzione per protestare contro l’indifferenza del governo, a fronte delle continue persecuzioni subite ad opera di estremisti islamici.


Lo scrive Irwan Firdaus dell’Associated Press, secondo cui da mesi ai cristiani della città industriale di Bekasi è stato vietato di pregare sul terreno sul quale sorge la loro chiesa, chiusa da tempo. Un mese fa, il comune di Bekasi ha chiuso il locale dove si tenevano le funzioni della comunità Hkbp di Bekasi, ma ha permesso loro di celebrare all’aperto. Dove però i cristiani sono arrivati a trovare escrementi umani abbandonati sul terreno, mentre le preghiere sono state interrotte da manifestanti che intonavano «Infedeli!» e «Andatevene subito!».