BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

LA STORIA/ 1. Parsi: il mio viaggio nella terra di confine tra due mondi

caucasoR375.jpg(Foto)

Lo scopo, pienamente riuscito, era quello di stilare un documento “pre-politico”, condivisibile e condiviso da tutti i partecipanti, che potesse costituire la base da cui avviare una strategia di diplomazia popolare. Così, grazie al lavoro infaticabile di 150 partecipanti, è nato il documento “I 14 punti di Rondine per la pace nel Caucaso”, vera e propria architrave dell’iniziativa “ventidipacesucaucaso” di cui Rondine si è fatta promotrice.

 

Negli oltre dodici mesi successivi, il documento è stato presentato alle autorità politiche e religiose regionali, nazionali e internazionali, ottenendo il plauso e l’incoraggiamento non solo della Farnesina e dei Parlamenti italiano ed europeo, ma anche della CEI e del Santo Padre.

 

Proprio in queste settimane, una delegazione dei ragazzi, guidati da Franco Vaccari e dalla direttrice dello studentato Lella della Scala, sta portando questo documento attraverso il Caucaso meridionale, oltrepassando confini spesso difficili quando non del tutto chiusi, e conseguendo lo straordinario obiettivo diplomatico di raccogliere l’appoggio e il consenso di tutte le parti del conflitto, conquistate dall’esempio concreto dei ragazzi, dalla volontà e dall’entusiasmo di tutti i partecipanti e dalla coerenza di Vaccari, nell’aver saputo fare della sua associazione tutto meno che uno strumento di partigianeria politica o di polemica a fini interni, come troppo sovente succede nel mondo dell’attivismo per la pace.

 

Le riflessioni che seguono sono nate proprio dalla fortunata possibilità, dal privilegio direi, di poter condividere con i ragazzi la prima parte di questo viaggio e sono dedicate a loro e ai loro colleghi più anziani, ex studenti di Rondine, che da tutte le regioni del Caucaso hanno reso possibile questa iniziativa, innanzitutto dimostrando che nulla è davvero impossibile per chi ha un cuore forte.

 

(1 - continua)

© Riproduzione Riservata.