BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

USA/ Albacete: i cattolici potranno “guarire” il senso di libertà americano?

Pubblicazione:mercoledì 18 agosto 2010

La statua della libertà (Foto Imagoeconomica) La statua della libertà (Foto Imagoeconomica)

“Per i personaggi di Franzen”, annota, “troppa libertà è una cosa vuota, pericolosamente entropica. Dopo tutto, le società che producono energia sono libere di saccheggiare e avvelenare la terra che nutre il parulide (un uccello: Franzen è un bird watcher come Walter, il suo personaggio principale). Se Patty (la moglie di Walter, descritta come una “mamma scontenta dei sobborghi”) e Walter divorziassero, sarebbero liberi, ma è una libertà per evitare la quale farebbero qualunque cosa, o quasi.

 

Quando si sente proprio a terra, Patty riflette sul fatto che “per tutti i giorni, ogni giorno, ha dovuto inventarsi un modo di vita soddisfacente e rispettabile, eppure pare che tutto quello che ha potuto ottenere da tutte le sue scelte e da tutta la sua libertà sia più triste”. E nessuno è più libero di una persona senza convinzioni morali: “Uno dei modi per rinunciare alla libertà è in effetti avere delle convinzioni”, ha dichiarato Franzen a Grossman. “Un altro modo di cedere libertà è di passare molto tempo comportandosi secondo queste convinzioni,”

 

Riferendosi a una discussione sul suo ultimo romanzo tra Franzen e una personalità televisiva come Oprah Winfrey , Grossman pronostica: “Questa idea potrebbe procurare a Franzen un altro attacco dall’America profonda, qualcosa tipo ‘lo scrittore che odia Oprah adesso ci dice che la libertà è sopravalutata’, ma ciò non solo è vero, è decisamente importante. C’è qualcosa oltre la libertà di cui hanno bisogno le persone: lavoro, amore, credere in qualcosa, impegno in qualcosa. La libertà non è sufficiente. Quello che importa è ciò che si fa con la libertà, e che cosa si lascia per essa”.

 

A quanto sembra, Franzen ha descritto perfettamente il conflitto americano tra libertà e verità. L’America concepisce la libertà come la possibilità di fare tutto ciò che si vuole. In questa concezione, la verità non è ciò che esiste indipendentemente da noi, la verità non è ciò che è, bensì ciò che può essere. Tutto questo è esattamente l’opposto di come la fede cristiana concepisce la verità e la libertà, cioè che è la verità che ci fa liberi, e felici.

 

Ho scritto questo articolo nel giorno dell’Assunzione della Beata Vergine Maria. Verità e libertà si uniscono perfettamente nel suo fiat. È questa l’esperienza che i cattolici possono apportare alla formazione di una cultura americana.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.