BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

CROAZIA/ Svolta storica, gli italiani potranno chiedere la restituzione dei beni confiscati dopo il 1945

L'Alta Corte della Croazia dichiara legale la possibilità per gli italiani di richiedere i beni confiscati dopo la fine della Seconda guerra mondiale

Un'immagine di Rovigno in IstriaUn'immagine di Rovigno in Istria

Case e proprietà confiscate agli italiani in fuga all’arrivo dei comunisti jugoslavi. Gli italiani scacciati dall’Istria e da altri territori della ex Jugoslavia potranno chiedere la restituzione dei beni confiscati dopo il 1945. La decisione, storica, arriva dall’Alta Corte croata che estende agli stranieri il diritto di restituzione dei beni confiscati dalla ex Jugoslavia. Una decisione storica appunto perché sempre disattesa per oltre cinquant’anni.

Da quando l’Istria, regione storicamente italiana, venne ceduta alla Jugoslavia in seguito ai trattati di pace conseguenti alla sconfitta italiana nella Seconda guerra mondiale. Furono in migliaia, nel 1947, gli italiani residenti nella regione che decisero di abbandonare case e averi pur di non vivere sotto il nuovo regime comunista del maresciallo Tito.