BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

BIN LADEN/ Stati Uniti più volte a un passo dal catturare il leader di Al Qaeda

bin-ladenR375.jpg(Foto)

 

 

Quasi nove anni fa, bin Laden e altri capi di Al Qaeda erano riusciti a scampare quando il loro rifugio tra le grotte e le montagne di Tora Bora – vicino al confine tra Afghanistan e Pakistan – è finito sotto gli attacchi aerei Usa. Nonostante bin Laden sia il maggiore ricercato internazionale, a oggi davvero in pochi hanno informazioni corrette sui suoi movimenti. Unica certezza, il fatto che il leader di Al Qaeda si sta nascondendo da qualche parte nelle aree tribali del Pakistan. L’ex funzionario ha dichiarato che da quando bin Laden ha lasciato Tora Bora, sotto pressione e in tutta fretta, lui e i suoi luogotenenti sono stati scarsamente in grado di comunicare tra di loro.

 

Ma gradualmente, al Qaeda ha ripristinato le sue comunicazioni ed è stata in grado di riprendere i summit. Bin Laden si è incontrato da qualche parte anche con l’ideatore dell’11 settembre, Khalid Sheikh Mohammed, prima che quest’ultimo fosse arrestato nel febbraio 2003. Inoltre, bin Laden e il suo braccio destro Ayman al-Zawahiri sono stati spesso nella stessa area e regolarmente in comunicazione. Durante questo tempo, i servizi segreti occidentali sono stati in grado di riprodurre una mappa dettagliata che traccia i movimenti di bin Laden, secondo l’ex funzionario dei servizi segreti. Nel 2003-2004, bin Laden ha trascorso del tempo in diverse aree, tra le aspre montagne delle aree tribali amministrate dalla federazione pakistana e nella provincia della frontiera nord-occidentale del Pakistan, un’area più densamente popolata dove le forze di sicurezza pakistane avevano una maggiore presenza.