BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCANDALO PEDOFILIA/ Il Papa: L’autorità della Chiesa non ha vigilato a sufficienza

Pubblicazione:

benedettoXVI2R375_22dic08.jpg

SCANDALO PEDOFILIA - «La massima priorità sono le vittime - ha affermato -: come possiamo riparare, che cosa possiamo fare per aiutare queste persone a superare il trauma, a ritrovare la vita, a ritrovare la fiducia nel messaggio di Cristo». Secondo il pontefice, l'impegno per le vittime dello scandalo pedofilia deve comprendere anche «aiuti psicologici e spirituali». Per quanto riguarda le «persone colpevoli» dello scandalo pedofilia, Benedetto XVI ha invocato la «giusta pena» e l'allontanamento da ogni contatto con i giovani.

 

«Sappiamo che questa è una malattia - ha sottolineato - e che la libera volontà non funziona. Quindi dobbiamo aiutare queste persone a uno sforzo contro se stessi ed escluderle da ogni accesso ai giovani». Il Papa ha parlato poi della necessità della «prevenzione» nella «educazione e scelta dei candidati al sacerdozio», prestando la massima attenzione «secondo le possibilità umane», perché i fatti emersi nello scandalo pedofilia «non si ripetano più».

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.